RISTORANTE “MEDITERRANEO” – MAXXI ROMA

Allestimento per il ristorante del Maxxi, il “Mediterraneo”, vincitore della gara di affidamento servizi di ristorazione.

Come raccontare il Mediterraneo? Abbiamo scelto di partire dalla mitologia greca, Cassandra, che nel racconto di Christa Wolf, dopo la caduta di Troia, viene rinchiusa all’interno di un cesto di salice e da lì ci narra ciò che vede e ciò che sente. Il nostro “Mediterraneo” parte da li. Dai suo occhi, dalla sua voce.

Il nostro “Mediterraneo” guarda verso i cesti intrecciati di salice raffigurati nei dipinti pompeiani, o quelli rappresentati nell’arte egizia o ai cesti colorati delle artigiane africane. . E’ un “mediterraneo” quindi fatto di intrecci, di trame di materiali, fatto di sensorialità, di colori, di evocazione.

Un elemento cilindrico, scandito dalla sovrapposizione e dall’intreccio di elementi come la terracotta, la ceramica smaltata, il vetro e il legno, materiali e colori che ci appartengono, si inserisce all’interno del contenitore bianco della sala dell’ex-caserma del Maxxi, provando a riempire di parole, le parole di Cassandra, uno spazio nudo.

RISTORANTE "MEDITERRANEO" - MAXXI

Progetto: MISALAB - STUDIOGAD
SUL: 800 mq
Luogo: Roma, Italia
Periodo di realizzazione: 2019
1° CLASSIFICATO